Monday, October 24, 2016

Chocolate and Hazelnut Babka




Hello everyone! I am FINALLY back on the blog after waaaay too long. I am really excited to be sharing another recipe with you and I really hope that from now on I will be able to post a little bit more consistently. Before diving into today's recipe, though, I would like to give you an update on what's been going on in these long months of absence from the blog. Unfortunately the issues I mentioned in this post have not been yet resolved, although things seem to be a bit better now, so there is hope! :) In the meantime I finished my studies by completing my PhD in astrophysics - yay! And, more importantly...I got married! We had awesome days with our friends and families and I couldn't be happier!
Anyways...enough with my personal life and let's get started with the recipe!
Once again (like here and here, for example) the inspiration came from a very fun contest, namely Re-Cake 2.0. For those of you who don't know it, each month a new recipe is selected and bloggers and food lovers are invited to cook their own version. Some ingredients are fixed, while some can be varied, so that the participants are allowed to introduce small changes based on their taste and creativity.
This month's choice is a sweet bread, popular in Eastern European and Jewish cuisine, called Babka, which stands for grandma. The actual recipe is the one proposed by Yotam Ottolenghi in his marvelous cookbook "Jerusalem", and, needless to say, it is GREAT. The extra crunch added by the nuts perfectly complements the bread's texture, and the rich chocolatey filling makes this recipe just perfect for this time of the year, when the cold weather is approaching and comfort food is all we crave :)
If I convinced you that that recipe is is worth a try, here are the ingredients you will need:

For the bread:

530 g flour
150 g butter
100 g sugar
12 g yeast
1 lemon
120 g water

For the filling:

130 g dark chocolate
120 g butter, room temperature
100 g hazelnuts, roughly chopped
50 g powdered sugar
30 g cocoa powder

For the glaze:

40 g honey
4 tablespoons water
1 teaspoon cinnamon powder
1 teaspoon vanilla extract

Note: I only used half of the quantities, and they were enough to fill a 25 cm loaf pan. As for the yeast, I only used 4 g  and let the dough proof in the fridge overnight.

Dissolve the yeast in 60 g of lukewarm water. In a mixing bowl add the flour, sugar, the water-yeast mixture and the zest of one lemon. Add the eggs, the butter and the rest of the water in the center of the bowl and knead everything together for about 10 minutes, until you end up with an elastic but still sticky dough. Cover with plastic foil and let it proof at room temperature for one hour and a half, and then for two more hours in the fridge (if you choose to do as I did, reduce the amount of yeast and keep the dough in the fridge overnight).
To prepare the filling melt chocolate and butter together, stir in the cocoa powder and the powdered sugar, and let the mixture cool down.
When the dough has risen take it out of the fridge and divide it in two parts (since I used only half of the ingredients I skipped this step). Roll each of them down to a rectangle of roughly 30 x 40 cm. Spread the chocolate filling, sprinkle with nuts and roll into a cylinder. Cut each roll into half lengthwise and form two braids. Transfer the braids into two 25 cm loaf pans lined with parchment paper and leave them to rise again for one hour.
Cook for 30 to 40 minutes in the oven, preheated to 190°C (or until a toothpick inserted will come out dry and clean).
And here it is, my chocolate and hazelnut Babka!


Before leaving, here is this month's contest banner!


I hope you enjoyed the recipe, if you did stay tuned for more to come!





BABKA ALLE NOCCIOLE E CIOCCOLATO



Ciao a tutti! Sono finalmente tornata sul blog dopo veramente troooooppo tempo. Sono davvero entusiasta di poter condividere un'altra ricetta con voi, e spero vivamente che da ora in poi riuscirò a pubblicare post con maggiore costanza. Prima di passare alla ricetta di oggi, però, vorrei aggiornarvi un po' sulle cose che sono successe in questi lunghi mesi di assenza dal blog. Purtroppo i problemi di cui vi avevo parlato tempo fa non sono ancora stati risolti, anche se ci sono stati dei piccoli miglioramenti, perciò c'è speranza! :) Nel frattempo ho terminato gli studi e conseguito il dottorato in astrofisica...urrà! Ma, cosa più importante... Mi sono sposata! Abbiamo trascorso delle giornate fantastiche con le nostre famiglie e i nostri amici, e non potrei essere più felice!
Comunque, bando alle ciance, e iniziamo a parlare della ricetta! Ancora una volta (come per esempio qui e qui) l'ispirazione è venuta da un contest molto divertente: Re-Cake 2.0. Per chi non lo conoscesse, ogni mese viene proposta una nuova ricetta e food blogger e appassionati di cucina sono invitati a preparare la loro versione. Piccole varianti sono permesse per dare modo ai partecipanti di personalizzare la ricetta.
La Re-Cake 2.0 del mese è un dolce lievitato tipico della cucina est-europea ed ebraica chiamato Babka, che significa nonna. La versione è quella di Yotam Ottolenghi presente nel suo meraviglioso libro di cucina "Jerusalem", e inutile a dirsi è buonissima! La croccantezza delle nocciole bilancia perfettamente la consistenza dell'impasto, e il ripieno cioccolatoso rende la ricetta semplicemente perfetta per questo periodo dell'anno, quando l'inverno si avvicina e del buon comfort food è tutto ciò che desideriamo :)
Se sono riuscita a convincervi che vale la pena provarla, ecco la lista degli ingredienti.

Per l'impasto:

530 g di farina
150 g di burro a temperatura ambiente
100 g di zucchero
12 g di lievito di birra
1 limone
acqua 120 g

Per il ripieno:

130 g di cioccolato fondente
120 g di burro
100 g di nocciole, tritate grossolanamente
50 g di zucchero a velo
30 g di cacao in polvere

Per la glassa:

40 g di miele
4 cucchiai di acqua
1 cucchiaino di cannella in polvere
estratto di vaniglia 1 cucchiaino

Io ho preparato solo metà dose, e la quantità è perfetta per uno stampo da plum-cake lungo 25 cm. Per quanto riguarda il lievito, ne ho utilizzato solo 4 g e ho lasciato riposare l'impasto in frigo per tutta la notte.

In una ciotola unite la farina, lo zucchero, la scorza grattugiata di un limone e il lievito precedentemente sciolto in 60 g di acqua tiepida. Aggiungete le uova, il burro a temperatura ambiente e il resto dell'acqua al centro della ciotola impastate tutto per circa 10 minuti. L'impasto risultante sarà elastico ma ancora leggermente appiccicoso. Coprite con della pellicola trasparente e lasciate a lievitare a temperatura ambiente per un'ora e mezza, e poi in frigo per altre due ore (o se scegliete di fare come me, riducete la quantità di lievito e lasciate riposare in frigo per tutta la notte).
Per preparare il ripieno sciogliete burro e cioccolato a bagnomaria, quindi unite il cacao in polvere e lo zucchero a velo e mescolate fino ad amalgamare il tutto. Lasciate raffreddare il composto.
Trascorso il tempo di lievitazione prendete l'impasto e dividetelo in due parti (se scegliete di fare metà dose saltate questo passaggio). Stendete ciascuna delle parti in un rettangolo di circa 30 × 40 cm e cospargetela con il ripieno al cioccolato e le nocciole tritate. Arrotolate ciascun rettangolo fino a formare un cilindro che dividete a metà tagliandolo nel verso della lunghezza e intrecciate le due metà. Trasferite ciascuna treccia in uno stampo da plum-cake foderato con carta da forno e lasciate lievitare per un'altra ora. Cuocete in forno preriscaldato a 190° per circa 30-40 minuti. Controllate lo stato di cottura effettuando la prova stecchino.



Spero che la ricetta vi sia piaciuta! Vi lascio con la locandina per il Re-Cake 2.0 di questo mese, e a presto!!! ^_^