Saturday, September 21, 2013

Cinnamon pull apart bread



First official day of autumn. But, truth be told, summer in Germany has left us since 2-3 weeks. And for the first time in my life I don't mind. I have always been the kind of person that loves, adores summer and really hates winter. When the Sun is out I am all happy and merry and life seems beautiful...and when the good season is over I turn into a grumpy being, just waiting for the storm to pass. You can imagine then how life has been in the past two years of my life here in Germany, where  winters are much longer and colder than the ones I am used to. My poor boyfriend can testify :P But...not this time. I guess I finally managed to adjust to a very basic fact of life: Germany is cold. And cloudy. And it's fine. Either you accept that or you will be miserable for the rest of your days in this country.
Being adaptable is the only way to survive when you move from a country to another as often as I have in the past 3 years - and as probably I will have to do for many more. It is a very simple concept, but not as much as it seems - at least it wasn't for me. But maybe I am slowly drifting towards it, and I am glad.
So last week end, inspired by the cloudy weather, I decided to try this bread, whose recipe i found here e here, that really screams autumn! We had it warm, and the house was smelling of cinnamon, and it was so cozy, comfortable. And I was grateful to be there, at home, safe from the storm outside. Winter is coming and I can't wait. :)

You will need:

3 cups flour
1/4 cup granulated sugar
1 bag dry yeast
1/2 tsp salt
57 gr butter 
1/3 cup whole milk ( 83 ml )
1/4 cup water (62 ml)
2 eggs at room temperature
1 tsp vanilla extract

1 cup granulated sugar
2 tsp ground cinnamon
1/2 tsp ground nutmeg
57 gr brown butter

In a bowl mix 2 cups of flour, sugar and yeast. Warm up milk with butter until butter is just melted add the, pour it in the flour mixture and stir to combine. Lightly beat the eggs and add them little by little to the dough, put salt and 3/4 cup of flour and mix until combined. The dough will be quite sticky at this point, that's how it is supposed to be. Pour the dough in a greased bowl, cover it with plastic wrap or a clean towel and let it rest until it doubles its volume. In the meanwhile prepare the brown butter:in a medium skillet melt the butter over medium heat until it gets brown. At this point your kitchen will be filled with this great smell of toasted hazelnuts...gorgeous! Remove the pan from the stove and pour the butter in another bowl (better if it is in an ice bath) to stop the cooking process. This wasn't mentioned in the original recipe, but I read somewhere that the small particles that form during the preparation of brown butter are not good for our health, so it should be passed trhrough a very fine seive, or a clean cloth. I didn't do it since I didn't know at the time - I will from now on. If someone know more on the matter, please, share :)
In a cup or a small bowl mix together cinnamon, sugar and nutmeg. Of course you can adjust the quantities to your liking. 
When the dough has doubled its volume knead in the remaining two tablespoons of flour, then roll it down into a rectangle. Spread it with brown butter and sprinke the sugar and spices mixture evenly. Cut the dough into regulare rectangles (you can cut them in stripes, stack them on top of each other, and cut them in rectangles) and put them in a buttered and floured loaf pan. Let them rest for about 30 minutes then cook them in the oven at 180° for about 40 minutes.




I put the cake at medium height in the oven, but next time i will put it a bit lower down, so that the top come out a bit less brown. It wasn't burnt but it doesn't look as nice as it could. In theory one should wait for about 30 minutes for the cake to cool down and then take it out of the loaf pan...what really happened is that we dived into it, despite the burnt fingers, and we pulled layer by layer, and ate most of it in something like half an hour...so warm and cinnamony and puffy...really really delicious! I loved this recipe and I will try different versions...it is just  perfect for this season!





PANE DOLCE  DA STRAPPARE ALLA CANNELLA




Il primo giorno d'autunno. Ma, a dire il vero, l'estate qui in Germania ci ha lasciato già da 2-3 settimane. E per la prima volta in vita mia, non me ne dispiace. Sono sempre stata il tipo che ama, adora l'estate e detesta l'inverno. Quando il sole splende mi sento felice, allegra, e la vita mi sembra più bella...e quando la bella stagione finisce mi trasformo in un essere brontolone, in attesa della fine della tempesta. Potete immaginare come sia stata la mia vita negli ultimi due anni qui in Germania, dove gli inverni sono molto più lunghi e freddi di quelli a cui sono abituata. Il mio povero ragazzo ne è testimone. :P
Ma stavolta no. Credo di essere finalmente riuscita ad adattarmi ad una piccola, semplice verità: in Germania fa freddo. Ed è nuvoloso. E va bene così. O lo accetti, o sarai infelice per il resto dei giorni che trascorrerai qui.
Essere malleabile è il solo modo per sopravvivere quando ci si sposta da un Paese all'altro con la frequenza con cui l'ho fatto negli ultimi tre anni - e con cui probabilmente lo dovrò fare ancora per molti altri a venire. E' un concetto estremamente semplice, ma non tanto quant sembra - o almeno non lo è stato per me. Ma forse mi ci sto avvicinando pian piano, e ne sono felice. 
Perciò la scorsa settimana, ispirata dal tempo nuvoloso, ho deciso di provare questa ricetta, trovata qui e qui, che veramente grida autunno! L'abbiamo mangiata calda, e la casa profumava di cannella, e l'atmosfera era intima, confortevole. E mi sono sentita grata di essere qui, a casa, al riparo dalla tempesta. L'inverno sta arrivando e io non vedo l'ora. :) 

3 cups farina (360 gr)
1/4 cup zucchero semolato (50 gr)
1 bustina di lievito per pane
1/2 cucchiaino di sale
57 gr burro
83 ml latte
2 uova a temperatura ambiente
1 cucchiaino di estratto di vaniglia

200 gr zucchero semolato
2 cucchiaini di cannella in polvere
1/2 cucchiaino di noce moscata grattugiata
57 gr burro nocciola

 In una ciotola unite 240 gr di farina, lo zucchero (50 gr) e il lievito. Scaldate il latte con il burro finchè questo si sarà sciolto, lasciate stiepidire e versate nel composto di farina, mescolando o sbattendo con le fruste elettriche finchè gli ingredienti non saranno amalgamati. Sbattete leggeremente le uova ed unitele poco a poco al composto, lasciando le fruste in azione e mescolando finchè non saranno completamente incorporate. Unite 90 gr di farina e il sale e impastate nuovamente. L'impasto sarà piuttosto appiccicoso, ma questa è la consistenza giusta. Riponetelo in un contenitore leggeremente unto (io l'ho imburrato) e coprite con la pellicola. Lasciate riposare finchè avrà raddoppiato il suo volume. 
Nel frattempo preparate il burro nocciola: scaldate il burro a fuoco medio finchè' imbrunirà. A questo punto la cucina si riempirà di un gradevolissimo profumo di nocciole tostate...fantastico! Rimuovete il pentolino dal fuoco e versate il burro in una ciotola (meglio se immersa in acqua ghiacciata) , in modo da fermare la cottura. Nella ricetta originale non viene fatta menzione di questa cosa, ma da qualche parte  ho letto che le particelle che si formano durante la preparazione del burro nocciola sono dannose per la salute, e che quindi andrebbe filtrato attraverso un colino a maglia strettissima, o, ancora meglio, un panno pulito. Non sono riuscita ad ottenere informazioni più dettagliate al riguardo, se ne sapete di più mi farebbe piacere se condivideste il vostro sapere. ;)
A questo punto unite i 200 gr di zucchero alla cannella e alla noce moscata. Mettete da parte. 
Quando l'impasto avrà raddoppiato il suo volume versatelo sulla spianatoia infarinata, aggiungete i rimanenti 30 gr di farina e impastate. Stendete in un rettangolo non troppo sottile, che cospargerete con il burro nocciola e la miscela di zucchero e spezie. Tagliate l'impasto in 3 o 4 strisce larghe circa 8 cm, impilatele e ricavate dei rettangoli. Trasferiteli in uno stampo da plumcake imburrato e infarinato e lasciate riposare per altri 30 minuti. Infornate in forno caldo a 180° per 40 minuti.




Ho cotto questo pane a metà forno, ma la prossima volta proverò ad infornarlo un po' più in basso, per evitare che diventi così scuro. Non era assolutamente bruciato, ma anche l'occhio vuole la sua parte, no?! ;) 
In teoria bisognerebbe aspettare una mezz'ora che il pane si raffreddi per poi rimuoverlo dallo stampo...quello che è realmente successo è che ci siamo tuffati in questo dolce, e nonostante le dita ustionate, abbiamo strappato via strato dopo strato...e dopo i 30 minuti di cui sopra di pane ne era rimasto ben poco! Caldo, soffice, speziato...irresistibile! Una ricetta davvero ottima, che proverò in altre varianti...perfetta per la stagione!