Saturday, April 20, 2013

Cinnamon apple cake




I am quite in a cooking mood these days... I left pencils, colors and clay aside, and I spend my days looking for nice recipes to prepare...
Yestarday was the turn of another cake coming straight from my childhood, my mother's apple cake!
I must admit that I am not a big fan of cooked fruit, and a dessert with no chocolate rarely catches my attention...but I can easily make an exception for this one!
It is quite easy to prepare, the part that takes most of the time is cutting the apples and placing them radially to obtain the effect you see in the picture. Still, it could be worse!
Here's what you will need

300 gr flour
150 gr sugar
90 gr butter
2 eggs
1 bag of baking powder
3/4 glass milk
3 or 4 apples (I used a type that's called Golden)
1 teaspoon of cinnamon

Preheat the oven at 180°. Melt the butter and mix it with the sugar. Add the eggs, then the flour, little by little, and whisk until you get a homogeneous dough. Stir in the milk and when it's completely mixed add the cinnamon and one bag of baking powder. Pour the mixture you obtained in a baking tray, that you have buttered and floured in advance. Cut the apples is slices as thin as you can an distribute them radially on the cake, starting from the center and then moving out towards the edge.


I hope the picture is self-explainatory, you have to insert the apple slices vertically in the pastry, without pushig them too deep in..Don't worry if they thend to bend around a little bit at the beginning, in the end the cake will be so stuffed that everything will stand in its proper position!
My mom told me that for this amount of dough she puts 4 apples, I put 3, and the space was over. She also adds some lemon to the apples so that they don't get dark, but I skipped this passage, cause it adds an extra flavour that I didn't want.
Once you have placed all the apple slices, bake for about 50' at 180°.
You can sprinkle some more cinnamon on top of the cake when it's still hot, I didn't cause I wanted it to be a delicate aftertaste, and not to dominate over the other flavours. One idea could also be to have it with some whipped cream, as they do with strudel.

I take the chance to say goodbye to my beloved kitchen scale, loyal friend and companion for years now...it went a bit nuts yesterday, claiming that an unopened package of flour weighs 600 gr...you can imagine how interestig preparing the cake was ...! ;)



TORTA DI MELE E CANNELLA




Ultimamente sono in modalità cuoca..sarà perché ultimamente passo molto tempo a leggere blog di cucina, ma ho messo via matite, colori e creta, e sono sempre alla ricerca di qualche ricetta interessante da preparare.

Stavolta hanno vinto le tradizioni, e ho deciso di preparare un'altra torta che faceva sempre mia madre, la torta di mele! Devo ammettere che non sono una grandissima fan della frutta cotta, e che un dolce senza cioccolato difficilmente attrae la mia attenzione, ma per questo posso fare un'eccezione!
E' molto facile da preparare, l'unica cosa che prende un po' di tempo è tagliare le mele e disporle sull'impasto, ma insomma, c'è di peggio!
Ecco gli ingredienti che vi serviranno:

300 gr farina
150 gr zucchero
90 gr burro
2 uova
3/4 bicchiere di latte
1 bustina di lievito in polvere
3 o 4 mele
1 cucchiaino di cannella

Preriscaldate il forno a 180°. Sciogliete il burro e sbattetelo insieme allo zucchero, quindi aggiungete le uova, la farina poco a poco, il latte, la cannella e il lievito in polvere. Versate il preparato in una teglia da forno precedentemente imburrata e infarinata. Tagliate le mele a fettine sottilissime, e disponetele a raggiera sulla torta, partendo dal centro e man mano allargandovi verso il bordo.



Spero che la foto renda la spiegazione più chiara, dovete mettere le fettine in verticale nell'impasto, senza spingerle troppo in profondità. Non vi preoccupate se all'inizio tendono un po' a piegarsi di lato, alla fine avrete così tante fette che tutto se ne starà ben incastrato e in posizione!
Mia madre mi ha detto che con queste quantità usa 4 mele, io ne ho messe 3, e poi lo spazio è finito!  Un passaggio che ho saltato, ma che lei utilizza, è di spruzzare un po' di succo di limone sopra le fettine di mela, per non farle annerire. Io ho preferito evitare, perchè non volevo che il sapore del limone alterasse quello della torta.
Una volta che avrete finito di decorare la torta, infornate a 180° e cuocete per 50-60 minuti.
Volendo,una volta sfornata, potete cospargerne la superficie dell'altra cannella, io ho preferito che restasse solo un aroma delicato, invece di un sapore dominante. Un'idea potrebbe essere quella di mangiarla con della panna montata, un po' come fanno con lo strudel.

Colgo l'occasione per salutare la mia amata bilancia da cucina, amica fedele e compagna di ricette per anni. E' andata un po' fuori di testa, la poverina, sosteneva che un pacco appena comprato di farina pesasse 600 gr...vi lascio immaginare quanto la preparazione di questa torta sia stata interessante! ;)